porta blindata sicura

Come scegliere una porta blindata sicura, che sia anche esteticamente bella

La tua porta d’ingresso è ormai vecchia e poco sicura, oppure ne cerchi una per la tua nuova casa e vuoi assicurarti la massima protezione? I furti, si sa, sono sempre un pericolo, in appartamento come presso le ville, quindi meglio sceglierla con cura: ma quali caratteristiche deve avere una porta blindata sicura e dove trovarla senza spendere una fortuna?


Porta blindata: da interno o esterno?

Le porte blindate sono porte d’ingresso strutturate per garantire un’elevata sicurezza ai tentativi di effrazione e sul mercato ne esistono tante tipologie. La differenzazione più importante da fare è quella tra interna ed esterna:

- Porta blindata per interno: è quella studiata per gli appartamenti situati all’interno dei condomini, che oltre ad avere sistemi di sicurezza, ha anche una particolare protezione acustica.

- Porta blindata per esterno: è quella che viene utilizzata per le ville e le case indipendenti, che quindi essendo posizionata all’esterno deve proteggere anche dagli agenti atmosferici ed essere resistente a questi.


Gli elementi della porta blindata sicura

Una porta blindata sicura, che quindi è antieffrazione, deve essere formata e rafforzata da alcuni elementi specifici, che sono:

- Controtelaio

- Zanche incassate nella muratura

- Telaio

- Cerniere

- Eventuale coibentazione acustica

- Lamiera in acciaio esterna e interna

- Longarone di rinforzo

- Serratura di sicurezza

- Maniglia

- Aste di chiusura

- Deviatore di chiusura

- Doppia guarnizione di battuta

- Montanti di rinforzo

Il cuore della porta blindata è senz’altro la serratura, dalla quale dipende buona parte delle sue funzioni, anche se per quanto sia importante, non basta, perché deve essere supportata dagli altri elementi, soprattutto da: cilindro di sicurezza, lamiere interne ed esterne, zanche nella muratura e montanti di rinforzo, che insieme garantiscono la sicurezza antieffrazione e, quindi, sono i componenti da valutare con più attenzione.


Le classi di sicurezza: quale scegliere?

La porta solitamente è dotata di una classe che ne certifica la qualità antieffrazione, stabilita secondo alcuni test eseguiti ad hoc.

Secondo le norme Uni Env 1627 e successive, le classi sono 6, costituite in ordine crescente di resistenza antieffrazione, il base al tipo di serratura e ad altre caratteristiche: si va dalla classe 1 indicata per un rischio basso, alla 6 che resiste anche a uno scassinatore elettrico che usa attrezzi ad alta potenza, quindi adatta a gioiellerie, ambienti militari e ambasciate.

Per un appartamento va bene la classe 2, per le villette invece è consigliata la 3 o 4, che protegge da tentativi di intrusione da parte di ladri professionisti.

Tutto dipende da cosa è contenuto nell’abitazione!


Sicura…ma anche bella!

Una porta blindata sicura può e deve essere anche esteticamente piacevole, adattandosi allo stile della casa. I rivestimenti possono essere diversi: in legno massello, laminato o laccato, con vetro blindato ecc.

Le porte blindate per esterno, poi, solitamente utilizzano materiali adatti a resistere alle intemperie, quindi alluminio, pvc e acciaio.

Se cerchi un portone blindato certificato, dai un’occhiata allo shop online di Arredo Da Casa, dove troverai per esempio un modello laminato che va bene sia per l’interno che per l’esterno, rivestito con lana di roccia per garantire l’isolamento termico e il rumore acustico. Inoltre, la serratura antiscasso e dotato di ulteriori punti di chiusura nella parte delle cerniere


Per avere maggiori informazioni e consigli contatta uno dei nostri esperti disponibile tramite telefono e WhatsApp!