Come arredare casa

Distanti, ma in sicurezza: ecco come arredare un ufficio per lavorare bene

Tutto pronto per il rientro in ufficio? Se la tua risposta è negativa, probabilmente hai ancora da sistemare delle cose. Che tu debba rinnovarlo o partire da zero, devi assolutamente pensare a un arredamento adeguato, che in questo momento storico permetta anche di garantire il distanziamento sociale.

Ma come arredare un ufficio sicuro e funzionale, senza rinunciare allo stile?


Da dove partire?

Dopo il sito web e tutta la comunicazione online, il tuo ufficio è il primo ponte che collega te con i clienti o potenziali tali: deve, quindi, trasmettere l’immagine dell’azienda ed essere in linea con il tuo business.

Se, per esempio, la tua è una web agency o uno studio professionale che si rivolge a una clientela giovane, la scelta migliore è puntare su: modernità, colori chiari, o anche sgargianti, ma anche materiali innovativi come il PVC (ideali anche  le finestre in PVC), che sono facili da disinfettare e trasmettono pulizia.

L’importanza della sala d’attesa

Il biglietto da visita del tuo ufficio è senz’altro l’ingresso o, se non c’è il disimpegno, direttamente la sala d’attesa, ovvero lo spazio che accoglie i clienti. Questo non deve essere angusto, ma più aperto possibile, in modo che offra l’idea di essere accogliente verso chi lo raggiunge.

Scegli, allora, dei colori chiari puntando sulla verticalità, con strutture in vetro, mobili dalle linee essenziali, che trasmettono un senso di fiducia e, ora come non mai, di pulito. Torniamo allora al discorso dei materiali: le sedie meglio in PVC (e senza braccioli!) che, oltre a essere belle, sono resistenti e facilmente igienizzabili.


Come arredare un ufficio con le “giuste distanze”

Che tu abbia un solo collega o che siate in tanti, è importante creare uno spazio luminoso, ben strutturato, arredato con stile e ... sicuro.

Dagli anni ’90, grazie alle prime startup nel mondo digitale nella Silicon Valley, si è diffuso il modello di lavoro open space con grandi spazi condivisi. Oggi, nonostante l’emergenza sanitaria, è difficile tornare indietro, quindi è necessario trovare delle soluzioni per garantire il distanziamento:

Separare le postazioni affiancate con un contenitore/classificatore laterale (armadio a cassetti).

Separare le postazioni frontali con uno schermo in plexiglass, un vetro divisore o qualsiasi altro tipo di pannello di separazione.

Se lo spazio lo consente dividere le postazioni creando delle scrivanie separate, cambiando le gambe condivise a ponte.

Chi riceve i clienti alla scrivania può prevedere l’installazione di un pannello di separazione trasparente. Ne esistono anche da terra, su piedini e ruote, in modo da poterli spostare dove ce n’è bisogno.


Quale scrivania scegliere?

Come arredare un ufficio se non con la scrivania giusta? È l’elemento fondamentale per ogni lavoratore, perché contribuisce a creare una postazione efficiente ed efficace. Guai allora scegliere opzioni di fortuna, come vecchi tavoli e ripiani adattati!

Oltre a dare un’immagine di te e della tua azienda poi, la scrivania deve essere ovviamente comoda!

Per favorire una situazione di benessere, mantenere l’ordine e agevolare l’organizzazione scegli uno dei modelli proposti sullo store online di Arredo Da Casa:  pratica ed elegante la scrivania in truciolato laminato, dalle linee pulite ed essenziali, ma con i giusti spazi, un ripiano aperto e un cassetto.

Se necessiti di una scrivania angolare più classica c’è invece il modello in wengè e rovere, funzionale e che si adatta a ogni tipo di arredamento e stanza.

Scopri di più sui nostri mobili per ufficio, tutti realizzati con materiali di qualità e per qualsiasi esigenza non esitare e contattaci.